Sense8_USATvShow

Sense8 – Centro dei fratelli Wachowski – Recensione stagione 1

I fratelli Wachowski approdano per la prima volta sul piccolo schermo e lo fanno con il botto, anche in America la serie ha diviso la critica secondo me hanno davvero fatto centro con Sense8, posso dire tranquillamente che è una delle migliori nuove serie tv estive.

Per chi non l’avesse ancora vista prima di cominciare a parlarne lascio una breve trama e il trailer:

Otto sconosciuti da diversi parti del mondo sviluppano una connessione telepatica tra di loro, mentre cercano di scoprire il motivo delle loro percezioni un uomo si offre di aiutarli, mentre un altro gli da la caccia per catturarli o ucciderli.

Ora passiamo a parlare nel concreto dell show, una delle cose che ho più apprezzato e che poi è anche una delle basi del tutto è come i Sensate riescono a interagire tra loro e come riescano con il passare del tempo a farlo volontariamente rispetto all’inizio in cui avveniva in maniera del tutto involontaria, la prima vera interazione del gruppo c’è nell’episodio 1×08, quando Nomi viene aiutata a fuggire da Whispers, quello è stato un momento davvero straordinario che rispecchia l’essenza della serie, non solo per come è stato scritto ma anche per com’è stato girato, ogni elemento è risultato assolutamente perfetto. Oltre a questo ci sono altri due momenti simili di fondamentale importanza, su tutti il finale, cioè quando aiutano Will a liberare Riley dalla struttura del BPO, tutto l’episodio è stato qualcosa di molto intenso, concentrato sui “poteri” dei Sensate.
Per finire c’è stato il momento nell’episodio 1×04 in cui tutto il gruppo canta all’unisono la stessa canzone dimostrando quanto forte sia il legame che li unisce.

La prima stagione è stata sicuramente magnifica, ma anche il primo Matrix lo era… poi sappiamo tutti com’è andata a finire, speriamo che i fratelli Wachowski abbiano imparato dai loro errori e che nel caso la serie dovesse essere rinnovata non li ripetano.

Voto: 9

About iEmbikey